Il futuro delle app di incontri

Negli ultimi mesi le iscrizioni e il tempo di utilizzo sono aumentati, e i primi appuntamenti si sono spostati online

Una delle prime novit? che i frequentatori di app di incontri hanno notato, quando in molti paesi del mondo sono state imposte le restrizioni per limitare la diffusione del coronavirus, sono state le notifiche: alcune invitavano a sospendere temporaneamente gli incontri di persona, altre a lavarsi spesso le mani e rispettare le distanze di sicurezza durante gli appuntamenti. Hinge, una app di incontri per chi ? in cerca di relazioni lunghe, ha introdotto un messaggio che diceva: ?Lava le mani prima di rubare le patatine alla persona con cui hai appuntamento. Va bene condividere le patatine, ma non i germi?.

Il Post ha fatto una newsletter sul coronavirus, per aggiornare e informare sulle cose da sapere e su quelle da capire: ci si iscrive qui.

Da quando ? iniziata l?emergenza sanitaria, le app di incontri sono meno usate per il loro scopo principale ? conoscere persone nuove da incontrare dal vivo ? ma hanno registrato incrementi nel numero di messaggi e nel tempo di utilizzo. Il 29 marzo Tinder, la pi? famosa app di incontri al mondo, ha raggiunto?un record storico?con 3 miliardi di?swipe, l?azione su cui si basa il funzionamento della app e che consiste nel far scorrere il dito a destra per mostrare apprezzamento e a sinistra per passare oltre. Match, il gruppo che possiede Tinder, Hinge e OKCupid, ha fatto sapere che ad aprile lo scambio di messaggi sulle tre app?? aumentato del 27 per cento?rispetto all?ultima settimana di febbraio.