Via alla sospensione dell?assicurazione

Con l?entrata in vigore, il 30 aprile scorso, della legge di conversione del cosiddetto?decreto Cura Italia, approvato dal governo il 16 marzo scorso, gli automobilisti costretti a non usare l?auto a causa del lockdown hanno la possibilit? di sospendere l?assicurazione, come previsto da un emendamento approvato durante la discussione parlamentare sul provvedimento. Una norma che ? arrivata decisamente fuori tempo massimo, visto che da ieri si ? entrati nella cosiddetta Fase 2, con gran parte degli italiani che ? tornata al lavoro. Per chi, invece, ? ancora costretto a restare a casa, fino al 31 luglio c?? questa possibilit?. Vediamo come si fa, in quali casi si pu? fare e a quali condizioni.

Non oltre il 31 luglio. Prima di tutto, la sospensione ? obbligatoria a richiesta dell?assicurato. Le compagnie, cio?, non possono rifiutare di farlo. Il periodo di sospensione non pu? superare il 31 luglio 2020 e inizia a decorrere dal giorno in cui la compagnia ha ricevuto la comunicazione da parte del cliente. Al termine della sospensione la copertura riprende a decorrere ed ? automaticamente prorogata di un numero di giorni pari a quelli di sospensione, senza che ci? provochi alcun onere o aggravio a carico dell?assicurato. Ovviamente durante il periodo di sospensione il veicolo non pu? circolare. Ci? significa che non solo non pu? marciare, ma nemmeno sostare su una strada o in un parcheggio aperto al pubblico e deve essere custodito in un luogo privato non accessibile.