Telefonia fissa: il rame scende sotto il 50%. TIM regina delle linee lente

Secondo i dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni dell’AGCOM nel 2019 la percentuale di linee fisse in solo rame si ferma al 47,2% in forte calo rispetto all’anno precedente, in un mercato che continua a essere dominato dall’ex operatore di Stato, che per? perde terreno nel segmento della banda ultra larga

Anno su anno, le connessioni fisse in solo rame in Italia sono diminuite del 21,6% nel 2019 (-2,5 milioni di linee), scendendo cos? a una percentuale del 47,2% rispetto alle altre tecnologie disponibili. A crescere di pi? sono le connessioni interamente in fibra ottica, la cosiddetta FTTH (Fiber to the home), con un deciso +43,3% anno su anno. ? la fotografia realizzata da AGCOM tramite?l’Osservatorio sulle Comunicazioni, che nel primo rapporto del 2020 fotografa una situazione s? in forte mutamento, ma con ancora alcune costanti:?? TIM l’incontrastato leader della telefonia fissa, con una quota di mercato “bulgara” del 46,5%?e con il pi? vicino inseguitore, Vodafone, solo al 15,3%.