Golden power, da Sia a Generali chi pu? essere protetto dal nuovo superpotere di Stato (ma senza le fusioni servir? a poco)

Non bastano i superpoteri per far crescere i campioni nazionali. Servono anche le aggregazioni, perch? il tessuto industriale italiano, bench? se ne parli da almeno un decennio, resta troppo frammentato e poco diversificato sull?export per competere nei periodi di crisi, a partire dall?emergenza coronavirus. Lo rivela lo studio di Kpmg per L?Economia del Corriere della Sera, dal titolo ?Covid-19, golden power e aggregazioni industriali: impatti sul mercato italiano?. Nel turismo, nota Kpmg, in Italia sono ancora micro (cio? sotto i dieci dipendenti) il 92,6% delle aziende; nell?alimentare l?86,1%; nella moda l?81,6%; nelle costruzioni addirittura il 96,10%; nella grande distribuzione organizzata l?86,6%. E se nell?automotive si scende al 65,8%, nelle utility si risale al picco del 93,8%. Una situazione che non ci si pu? pi? permettere, emerge dallo studio di Kpmg, perch? mai come ora i campioni nazionali vanno costruiti davvero.

Da questo mese, aprile 2020, ? in vigore il golden power allargato, lo strumento che consente al governo di proteggere le aziende strategiche ponendo un veto, se ? il caso, a loro acquisizioni da parte di societ? straniere, salvaguardandone la governance e l?assetto proprietario. In teoria, potrebbe essere esteso ad aziende come Generali, Intesa e Unicredit (assicurazioni e finanza), Ima (packaging), Sia (reti interbancarie, fa gi? capo a Cassa depositi e prestiti chiamata la scorsa settimana a intervenire, in futuro, contro i takeover), Kedrion (biofarmaceutica, altra partecipata di Cdp), o rafforzare la presa italiana su joint venture delicate come quella italo-francese di StMicroelectronics (semiconduttori).

Ma se le filiere strategiche sono a pezzettini, ? chiaro che il golden power non baster? per sostenere molte aziende cruciali, che rischiano di diventare preda ? soprattutto della Cina in ripresa, gi? terzo investitore straniero in Italia dopo Usa e Francia, nota Kpmg ? viste le dimensioni e il calo dei valori d?impresa.