Chattare e non toccare. Cos? il coronavirus ha cambiato le app di incontri

Il suo motto ? ?vivi la tua voglia? ma l?isolamento forzato ha costretto la community di incontri ed erotismo JOYclub a comprimere l?indomito spirito libertino in una sorta di ?chattare e non toccare?. L?app ha infatti deciso di regalare a tutti gli utenti la versione premium, ovvero la possibilit? di interagire online con tutti i membri della community, accesso illimitato a foto e video e la possibilit? di visitare i profili in incognito. Ma solo per ?svagarsi senza uscire dal proprio appartamento?, precisa la piattaforma. Insomma, preliminari digitali a iosa ma niente incontri.

Il sesso online non ? mai stato cos? virtuale come nei giorni solitari del coronavirus in cui scappatelle e rendez vous prendono la forma immateriale del sexting o del video-appuntamento. L?app Once, ad esempio, nasce con la vocazione dello slow dating e la quarantena di massa ostacola i piani ma non troppo. La piattaforma ha lanciato una funzione live-video per permettere agli utenti messi in contatto come possibili anime gemelle di conoscersi e corteggiarsi senza rischi di contagio. Ma cosa si pu? fare in un appuntamento virtuale? Once consiglia di organizzare aperitivi, guardare un film o preparare la cena insieme, anche se ognuno a casa sua.