Coronavirus, Rc Auto con premio agli automobilisti con assicurazione attiva

Uno sconto per chi ha una polizza assicurativa valida anche in questo periodo di blocco forzato del parco auto circolante. L’Asaps, Associazione sostenitori Polstrada, propone: “Paghi 11 mesi e sei assicurato per 12”

Premiare gli automobilisti e riconoscere a tutti gli intestatari di polizze Rc Auto, in vigore anche durante lo stop forzato alla circolazione dell’intero parco auto circolante per l’emergenza sanitaria COVID-19, un bonus da quantificare con il prossimo contratto. Questa ? la proposta dell’Asaps, Associazione sostenitori Polstrada che lancia lo sconto “paghi 11 mesi e sei assicurato per 12, da incrementare nel caso il fermo si protragga”.

Scopri il nostro listino dell’usato: tantissime occasioni in un click!

Tutti gli?spostamenti sono stati vietati fino al prossimo 3 maggio?e dopo la?proroga delle scadenze di bollo e revisioni?e del?cambio gomme estive?sancito dal Decreto Cura Italia, visto appunto il fermo dei veicoli, anche il presidente dell’Asaps Giordano Biserni ha pensato di premiare gli automobilisti. Un modo per far parlare di quei conducenti che non hanno a che vedere con i furbetti che infrangono le regole del Governo spostandosi come se niente fosse e incappando poi in multe salatissime.

Biserni: “Paura per false polizze e incidenti”

In due mesi il traffico veicolare si ? di fatto ridotto – commenta il presidente Giordano Biserni -. Auspichiamo che gli esperti ci diano conto delle diminuzioni dei volumi di traffico per i veicoli rimasti fermi in queste settimane. Il numero dei sinistri, come abbiamo documentato, ? crollato“.

Asaps chiede un intervento del Parlamento in sede di conversione del decreto-legge 18: “Se lo meritano gli italiani, peraltro le assicurazioni non hanno mai chiuso grazie alle giuste deroghe del Governo. Qualche importante compagnia come UnipolSai ha gi? dato un grande esempio. Va seguito. Non vorremmo alla riapertura del nostro Paese, con una grave crisi economica alle porte, avere migliaia di veicoli privi di assicurazione perch? ‘non ho pi? soldi ma devo muovermi'”.

L’associazione, “da sempre impegnata – aggiunge Biserni – nel contrasto alle scoperture assicurative e al dilagante fenomeno delle false polizze e dei falsi incidenti“, ? preoccupata anche “per il timore di un aumento esponenziale di veicoli privi di copertura Rca”.