Rai per l’emergenza coronavirus, dalle news alla scuola

La Rai ha riorganizzato le sue trasmissioni per l’emergenza coronavirus intorno a sei obiettivi che sono fondamentali per il servizio pubblico:

  • INFORMAZIONE, pi? spazi anche nel daytime e copertura tempestiva;
  • CULTURA, pi? teatro, arti, storia anche su Rai3;
  • SCUOLA, lezioni, tutorial e speciali per la didattica a distanza;
  • RAGAZZI E BAMBINI, divertimento intelligente;
  • RADIO, un’offerta plurale;
  • RAIPLAY, che riorganizza l’offerta per tutti.

Ecco, punto per punto, il nuovo assetto come descritto dall’azienda.

1 – INFORMAZIONE. Pi? spazi anche nel daytime e copertura tempestiva. “L’informazione, vocazione naturale per una tv di servizio pubblico, ha incrementato i propri spazi. Oltre al canale all news, tg1, tg2 e tg3, fin dal 22 febbraio, in una sorta di staffetta, hanno coperto con speciali dedicati all’emergenza l’intera giornata, prima e seconda serata, pronti a intervenire con edizioni straordinarie. Anche il day time ha riorganizzato il proprio palinsesto, a cominciare dalla rete ammiraglia, che ha voluto assumersi appieno la responsabilit? civile e sociale alla quale ? chiamata la Rai in questo particolare momento. Anche i talk di approfondimento come Porta a PortaCarta biancaAgor? e i programmi di inchiesta gi? previsti dal palinsesto ordinario, hanno cambiato la scaletta a seconda delle necessit? imposte dall’attualit?”. Dal primo marzo, il tgr Lombardia la domenica alle 11 trasmette la Messa celebrata dall’Arcivescovo Delpini e Rai1 dal 15 marzo trasmette ogni mattina alle 7 la funzione religiosa officiata dal Papa. Dal 16 marzo, il Servizio Pubblica Utilit? della Rai, ha predisposto la traduzione simultanea nella Lingua Italiana dei Segni di alcuni programmi televisivi per i non udenti, in particolare delle principali edizioni dei tg.
   

2. CULTURA – Pi? teatro, arti, storia anche su Rai3. Su Rai5 da marzo sipario sempre aperto: prime serate del sabato insieme al teatro di Vincenzo Salemme, appuntamenti dedicati ai grandi classici di Stardust Memories la domenica pomeriggio. Su Rai5 l’arte ? in prima serata. Rai Storia ha inaugurato a marzo lo spazio straordinario “Rai Storia per gli studenti”, in compagnia di Edoardo Camurri.

3. SCUOLA – Novit? di Rai Scuola per i ragazzi: ogni mattina, attraverso i propri siti e canali social, in onda “Scuola@Casa News”, un notiziario con informazioni utili a scuole, docenti, studenti e famiglie per facilitare il lavoro di insegnamento a distanza. Per quanto riguarda l’offerta tv, dal 9 marzo Rai Scuola ha aggiunto al palinsesto altre 5 ore di trasmissione dal luned? al venerd? dalle 9 alle 14, con replica al pomeriggio.
   

4. RAGAZZI E BAMBINI – Una programmazione con prodotti in cui la componente formativa va di pari passo con la distensione e il divertimento per Rai Ragazzi. Serie in inglese, arte, musica, educazione civica e scienza. Su Rai Yoyo l’offerta per imparare l’inglese con appuntamenti quotidiani con “Fumbleland – Mi ? scappato un errore” e le serie animate “Let’s Go Pocoyo” e “Peppa Pig” in lingua originale, fino a “Disney English”. Spazio anche all’educazione artistica con “L’arte di Mat? e Dad?”. Su Rai Gulp, la storia della musica con “Max & Maestro”, con il Maestro Daniel Baremboim, in versione cartone animato. Tutte le scienze al centro di “Space to Ground – Guida per viaggiatori galattici” (domenica alle 15.30 e alle 21.50). Dalla Stazione Spaziale Internazionale, Luca Parmitano si rivolge ai giovani con video girati in esclusiva, raccontando come si vive a bordo della ISS. Dal 28 marzo, “Le avventure di Tom Sawyer”, tratto dal grande classico della letteratura per ragazzi di Mark Twain.
   

5. RADIO – Dall’inizio della crisi Rai Radio1, i Giornali radio Gr1 (33 edizioni al giorno), Gr2 (13 edizioni al giorno), Gr3 (6 edizioni al giorno) e il Gr Parlamento hanno concentrato le risorse sull’informazione sull’emergenza con aggiornamenti, speciali, inviati, interviste a esperti e protagonisti. Da il Mattino di Radio1 all’alba fino alla rassegna notturna Tra poco in edicola, tutti i programmi di Radio1 hanno al centro il tema Covid19. Tra le 17 e le 18, dal marted? al gioved?, l’Italia in diretta: informazione e musica. Alle 18, Italia sotto inchiesta, si collega con la Protezione civile l’aggiornamento dei dati. Microfoni aperti per Rai Radio2, la radio sempre in diretta che parla e fa parlare gli ascoltatori. Aumenta l’offerta anche sulla rete social: RaiRadio2 amplifica le attivit? sul profilo Facebook, dalle case dei suoi conduttori e dei loro ospiti tutti i pomeriggi si incontrano in diretta streaming sulla pagina per raccontare il loro modo di vivere #iorestoacasa. Si aprono su Instagram le porte delle riunioni di redazione. Radio2 attiva un canale su Telegram con materiali da scaricare e condividere. Ogni giorno Rai Radio3 stringe un patto con gli ascoltatori e il mondo della cultura, per tenere vivo il senso di comunit? e raccontare le conseguenze dell’emergenza sul panorama sociale e artistico. Da gennaio i programmi della mattina Radio3 Mondo e Radio3 Scienza sono un presidio di informazione e divulgazione scientifica. Tra le nuove iniziative, Radio Kids, ministriscia “Diario Kids”, diario delle giornate ai tempi del virus.
   

6. RAIPLAY – RaiPlay ha reso l’offerta pi? facilmente accessibile a tutto il suo pubblico, a cominciare dall’accesso senza registrazione ai contenuti disponibili con link diretti al canale Rai Scuola, alle tre sezioni dedicate ai Bambini, ai Teen e ai contenuti per le attivit? di Learning e informativi con la la pubblicazione in tempo reale di pillole video su PlayList24RaiPlay ha aderito al progetto #LaScuolaNonSiFerma del ministero dell’Istruzione, predisponendo nella sezione Learning un’offerta digitale mirata, fruibile sulla piattaforma e sui social. Tra i contenuti in esclusiva, le 10 puntate della serie originale SuperQuark+ di Piero Angela, le Opere del Teatro Alla Scala, i documentari del progetto Interdipendence. Dal 30 marzo, RaiPlay organizzer? 5 eventi RAIPLAYINCONTRA con intellettuali, storici, artisti, in una lectio magistralis inedita per i ragazzi delle superiori, che rimarr? disponibile on demand.